Comunicato sulla Chiesa dello Stretto di Torres e l’Ordinariato personale in Australia

Nel 2007, Tolowa Nona, vescovo della Chiesa Tradizionale Anglicana dello Stretto di Torres (CTS) fu uno dei vescovi della TAC [Traditional Anglican Comunion] che firmò la lettera e la copia del Catechismo poi presentati al Papa Benedetto per chiedere il suo parere sugli ulteriori passi da dare nel cammino verso l’unità istituzionale. Per la CTS quell’atto fu solenne e vincolante. Dopo l’annuncio che sarebbe stato eretto un Ordinariato in Australia, la CTS chiese alla Santa Sede di poter avere un Ordinariato proprio nel 2011, invece di entrare a far parte dell’ Ordinariato personale di Our Lady of the Southern Cross.

Dal 2013, ci sono state diverse trattative, a cui hanno preso parte, tra gli altri, il vescovo James Foley di Cairns, Mons. Harry Entwistle ed il vescovo Tolowa Nona.
Tali colloqui hanno preso in considerazione quale strada sarebbe stato meglio adottare per proseguire il cammino intrapreso, tenendo conto della specificità culturale dello stretto di Torres e della storia ecclesiale della CTS.

Nel corso dei lavori, la CTS è giunta alla conclusione che il proprio desiderio di un Ordinariato a sé si sarebbe raggiunto attraverso tappe successive, con la speranza, piena di orazione, che sarebbe giunto il tempo opportuno al momento stabilito da Dio.

Dopo gli emendamenti apportati alla proposta, corredata di suggerimenti per attuarla, la richiesta è stata inoltrata alla Congregazione per la Dottrina della fede, a febbraio scorso. Il Dicastero l’ha esaminata a marzo ed il Prefetto, Cardinale Müller, l’ha presentata al Santo Padre.

Con profonda riconoscenza al Santo Padre Francesco, ho la gioia di annunciare che Egli ha accolto la richiesta della CTS e ha dato la sua benedizione alla creazione di un Territorio per lo stretto di Torres, nell’ámbito dell’Ordinariato di Our Lady of the Southern Cross. Questo territorio sarà sottoposto alla giurisdizione e all’autorità dell’Ordinario di Our Lady of the Southern Cross, ma sarà affidato per l’ordinaria amministrazione ad un Vicario Regionale, che sarà nominato subito dopo le prime ordinazioni di chierici e l’entrata di laici.

La messa a punto di questo nuovo Territorio richiederà un processo attento. Occorrerà lo sforzo della cooperazione di molte persone, che lavoreranno assieme con la gioiosa speranza di sapere che il cammino verso la piena comunione ecclesiale, per la quale pregò Nostro Signore, sta per fare un nuovo passo avanti.

Rev. Mons. Harry Entwistle PA
Ordinario
«The Personal Ordinariate of Our Lady of the Southern Cross»

(Traduzione di prelaturaspersonales.org)