Acta de la ceremonia de ejecución de la Bula Ut sit, 19-III-1983

 Prelatura della Santa Croce e Opus Dei

 

II giorno 19 del mese di marzo dell’anno 1983, a Roma, nella Basilica parrochiale di S. Eugenio a Valle Giulia, alle ore 17, S.E.R. Mons. Romolo Carboni, Arcivescovo tit. di Sidone e Nunzio Apostolico in Italia, secondo il mandato conferitogli dal Santo Padre Giovanni Paolo II, ha dato esecuzione a quanto prescritto nella Costituzione Apostolica Ut sit, del 28 novembre 1982, mediante la quale il Sommo Pontefice felicemente regnante si è degnato di erigere l’Opus Dei in Prelatura personale, con il nome completo di Prelatura della Santa Croce e Opus Dei, conferendogli cosi l’auspicata configurazione giuridica per la quale pregó e fece pregare durante lunghi anni il Servo di Dio Mons. Josemaría Escrivá de Balaguer y Albás, suo Fondatore, offrendo la vita al Signore per questa intenzione. Con lo stesso atto, il Santo Padre ha nominato Prelato della medesima Prelatura il Rev.mo Mons. Álvaro del Portillo.

Il solenne atto si è svolto alla presenza di Eminentissimi e Reverendissimi Cardinali, del Rappresentante dell’Eminentissimo e Reverendissimo Signor Cardinale Segretario di Stato, di Ecc.mi Arcivescovi e Vescovi ed altri dignatari ecclesiastici, nonché di Autoritá civili e di Rappresentanti Diplomatici.

Con il Rev.mo Mons. Prelato dell’Opus Dei erano presenti il Vicario Generale della Prelatura, Rev.do Mons. Javier Echevarría, i componenti il Consiglio Generale e l’Assessorato Centrale dell’Opus Dei, il Vicario dell’Opus Dei per l’Italia, Rev.do Don Mario Lantini, e numerosi fedeli dell’eretta Prelatura, che hanno assistito alla cerimonia in spirito di vivo ringraziamento a Dio Onnipotente e Misericordioso e alla Vergine Santissima, Madre e Regina della Chiesa, Madre e Regina dell’Opus Dei, ed in filiale unione all’Augusta Persona del Sommo Pontefice.

La cerimonia ha preso avvio con la celebrazione della Santa Messa. Con Monsignor Prelato, hanno concelebrato Monsignor Vicario Generale della Prelatura, il Vicario Regionale della Prelatura per l’Italia ed i Rev.di Don Rolf Thomas e Don Julián Herranz, del Consiglio Generale dell’Opus Dei.

Subito dopo il saluto iniziale della Santa Messa, S.E.R. Mons. Romolo Carboni si è rivolto a Monsignor Prelato, alle Autoritá presenti ed a tutti i fedeli che assistevano, manifestando la propria profonda gioia per ayer ricevuto dal Santo Padre il graditissimo incarico di dare esecuzione alla Bolla di erezione della Prelatura dell’Opus Dei. Ha desiderato ricordare alcuni suoi incontri con il Fondatore dell’Opus Dei, Mons. Josemaría Escrivá de Balaguer, sia con motivo dell’espletamento di suoi incarichi -in occasione dell’avviamento della Prelatura di Yauyos nel Perú, affidata a sacerdoti dell’Opus Dei-, sia in altre circonstanze, in un rapporto di sacerdotale amicizia e di viva venerazione per il Servo di Dio, di santa memoria. Infine, S.E.R. Mons. Romolo Carboni ha concluso esprimendo la propria ferma convinzione che l’Augusta decisione del Santo Padre di erigere l’Opus Dei in Prelatura Personale è foriera di grandi beni per tutta la Santa Chiesa.

Successivamente, per ordine di S.E.R. il Nunzio Apostolico in Italia, si è proceduto alía lettura della Costituzione Apostolica Ut sit, del 28 novembre 1982, nel testo italiano.

Immediatamente dopo, S.E.R. Mons. Romolo Carboni ha fatto leggere il testo italiano del Decreto di esecuzione, da Lui stesso emanato, in lingua latina, in data odierna.

Dopodiché, S.E.R. Mons. Romolo Carboni ha consegnato nelle mani del Rev.mo Prelato, Mons. Alvaro del Portillo, la Bolla Pontificia con la Costituzione Apostolica Ut sit ed il relativo Decreto di esecuzione, dando cosí compimento al mandato ricevuto da Sua Santitá Giovanni Paolo II.

E’ quindi proseguita la celebrazione della Santa Messa. L’omelia è stata tenuta dal Rev.mo Prelato, Mons. Alvaro del Portillo, che ha invitato i presenti a stringersi intorno a San Giuseppe, Sposo di Maria, custode e protettore di Gesú, Patrono della Chiesa universale -la cui festa liturgica ricorre oggi-, per innalzare i propri

cuori a Dio Padre misericordioso, in unione con lo Spirito Santo. Ha ricordato poi, con profonda commozione, perché si toccava la presenza del Servo di Dio Mons. Josemaría Escrivá de Balaguer, le parole Ut sit, con cui inizia la Costituzione Apostolica, che per tanti anni furono usate come giaculatoria dal Fondatore dell’Opus Dei, per affrettare il compimento della Volontá di Dio nei suoi confronti. Successivamente, il Rev.mo Prelato dell’Opus Dei ha esternato il vivissimo ringraziamento suo personale e di tutti i fedeli della Prelatura per l’avvenuta erezione, nonché la loro ferma unione al Santo Padre, alla Curia Romana e a tutti gli Ecc.mi Vescovi Ordinari dei luoghi. Ha ricordato quanto il Fondatore dell’Opus Dei, Mons. Escrivá de Balaguer, avesse desiderato il compimento -ora avvenutodella sua costante petizione al Signore, accompagnata da innumerevoli orazioni e sacrifica, perché si pervenisse alla configurazione giuridica definitiva dell’Opus Dei. Ha anche sottolineato, con particolare vigore e con gioia, uno degli aspetti fondamentali dello spirito dell’Opus Dei: quello di una profonda decisione di servire la Chiesa come essa desidera essere servita, secondo le caratteristiche della vocazione con cui il Signore chiama i membri dell’Opus Dei. Infine, ha concluso rivolgendo di nuovo il pensiero a San Giuseppe, Maestro di vita interiore, perfetto esempio della devozione mariana, che amava Gesú e Maria senza distogliersi dal suo duro lavoro, ed ha affidato a questo venerato Patrono dell’Opus Dei la rinnovata determinazione di tutti i membri dell’Opus Dei di ricercare la santitá nella vita quotidiana.

Al termine della Santa Messa, nella Sagrestia deba Basilica parrocchiale, è stato letto il presente processo verbale.

Sia reso a Dio perenne ringraziamento a Sua lode e gloria.

 

Io, Rev.do Don José Luis Gutiérrez, Cancelliere della Curia Prelatizia dell’Opus Dei, ho redatto il presente documento, che viene firmato dal Nunzio Apostolico in Italia, S.E.R. Mons. Romolo Carboni, dal Rev.mo Prelato della Prelatura dell’Opus Dei, Mons. Alvaro del Portillo, dal Rev.do Vicario Generale della Prelatura, Mons. Javier Echevarría, e dalle Autoritá presenti.

 

Alvarus del Portillo

+ S. Card. Baggio

+ Silvius Card. Oddi

James Card. Knox

+ Umberto Card. Mozzoni

Petrus Card. Palazzini

Opilius Card. Rossi

Luigi Card. Ciappi, O.P.

+ Romolo Carboni, Nunzio Apostolico

+ Agostino Mayer O.S.B. Arciv. tit. di Satriano

+ Fiorenzo Angelini

+ Pietro Rossano

Battista Re

+ Joseph Cardinale Slipyj

Javier Echevarría

+ Mario Schierano Arciv. tit. di Acrida

 

[siguen 52 firmas más, de miembros del Cuerpo Diplomático, de otras personalidades civiles y eclesiásticas, y de fieles de la Prelatura]

 

Roma, 19 marzo 1983

In fede

L + S

José Luis Gutiérrez

Cancelliere della Curia Prelatizia dell’Opus Dei

(cfr. AGP, Sezione Giuridica, VIII/15049)